Navigazione veloce

Riferimenti normativi in merito alla valutazione degli Esami di Stato A.S. 2017/18

Riportiamo di seguito i principali riferimenti normativi in merito alla valutazione degli Esami di Stato per l’a.s. 2017/18 in particolare i passi più importanti dell’art. 8 del Decreto Legislativo n. 62 del 13 aprile 2017:

Art. 8 Svolgimento ed esito dell’esame di Stato
1. L’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione è finalizzato a verificare le conoscenze, le abilita’ e le competenze acquisite dall’alunna o dall’alunno anche in funzione orientativa.
3. L’esame di Stato è costituito da tre prove scritte ed un colloquio, valutati con votazioni in decimi. La commissione d’esame predispone le prove d’esame ed i criteri per la correzione e la valutazione.
4. Le prove scritte, finalizzate a rilevare le competenze definite nel profilo finale dello studente secondo le Indicazioni nazionali per il curricolo, sono:
a) prova scritta di italiano o della lingua nella quale si svolge l’insegnamento, intesa ad accertare la padronanza della stessa lingua;
b) prova scritta relativa alle competenze logico matematiche;
c) prova scritta, relativa alle competenze acquisite, articolata in una sezione per ciascuna delle lingue straniere studiate.
5. Il colloquio e’ finalizzato a valutare le conoscenze descritte nel profilo finale dello studente secondo le Indicazioni nazionali, con particolare attenzione alla capacità di argomentazione, di risoluzione di problemi, di pensiero critico e riflessivo, nonché il livello di padronanza delle competenze di cittadinanza, delle competenze nelle lingue straniere. Per i percorsi ad indirizzo musicale, nell’ambito del colloquio e’ previsto anche lo svolgimento di una prova pratica di strumento.
7. La commissione d’esame delibera, su proposta della sottocommissione, la valutazione finale complessiva espressa con votazione in decimi, derivante dalla media, arrotondata all’unità superiore per frazioni pari o superiori a 0,5, tra il voto di ammissione e la media dei voti delle prove e del colloquio di cui al comma 3. L’esame si intende superato se il candidato consegue una votazione complessiva di almeno sei decimi.
8. La valutazione finale espressa con la votazione di dieci decimi può essere accompagnata dalla lode, con deliberazione all’unanimità della commissione, in relazione alle valutazioni conseguite nel percorso scolastico del triennio e agli esiti delle prove d’esame.
11. Gli esiti finali degli esami sono resi pubblici mediante affissione all’albo della scuola.

Decreto Legislativo n. 62/2017

Linee guida per la certificazione delle competenze nel primo ciclo di istruzione 2018

La valutazione e la certificazione delle competenze nel I ciclo di istruzione
(Presentazione a cura del SNV)

Le novità del Decreto Legislativo 62_2017
(Presentazione a cura dell’USR per la Toscana – Dirigente Tecnico Anna Pezzati)

Di seguito pubblichiamo un esempio esplicativo della nuova procedura (tratto dalla presentazione dell’USR precedentemente linkata)

Non è possibile inserire commenti.