Navigazione veloce

“Nessun Parli” al Borsellino 

 Mercoledì 22 novembre alla scuola media dell’istituto Borsellino di Navacchio non è stata una mattina come le altre:  al suono della prima campanella è seguita, maestosa e bellissima, la versione strumentale della famosissima aria “Nessun dorma” dalla Turandot di Puccini, diffusa a volume alto nell’ingresso, nei corridoi, nelle aule…

Così è stato introdotto il “Nessun parli… un giorno di scuola: musica e arte oltre la parola”, giornata di sensibilizzazione alla pratica musicale e artistica promossa dal Ministero dell’Istruzione.

E’ seguito un vero e proprio concerto, offerto da un gruppo di docenti e alunni, trasmesso in diretta attraverso gli altoparlanti e le Lim in tutte le aule durante tutta la prima ora della mattina; dallo struggente Oblivion di Piazzolla a Cantina Band, da SuperMario alla Pantera rosa, dagli immortali Beatles al pop, con un organico di batteria (Luca Bertolini e Matteo Calderini), flauto traverso (Barbara Tedesco e Paolo Carosi), clarinetto (Silvia Barsotti), voce (Barbara Ambrosini, Greta Dhamo, Asia Niccolai, Silvia Bindi), pianoforte (Chiara Orsini), chitarra (Daniele Burchi, Geremia Bucchi, Andrea Noccioli).

Durante il concerto tutti gli alunni della scuola sono stati invitati a disegnare, seguendo le atmosfere dei brani, e hanno dato forma e colore alla propria idea di musica, con fantasia e personalità.

Tutto questo materiale, insieme alle registrazioni del concerto, verrà inviato al Ministero dell’Istruzione come documentazione della giornata e per partecipare al concorso affiancato alla manifestazione.

La mattina poi è proseguita con una interessante conferenza del dr. Leonello Tarabella che ha illustrato, con linguaggio semplice e accattivante, la storia, la geometria, l’architettura della Piazza dei Miracoli e in particolare del Battistero.

Dopo aver spiegato la peculiarità del riverbero del monumento, ha descritto e fatto ascoltare alcune sezioni della sua composizione Siderix Vox per Battistero e live electronics. I ragazzi hanno apprezzato la lezione e hanno rivolto diverse domande al ricercatore. Tutti gli eventi sono stati seguiti e documentati dalla web radio di istituto, Radio Arcobaleno, che presto metterà online i servizi relativi.

 

Non è possibile inserire commenti.